Briefing Comunicazione aziendale

Above the line

Espressione inglese che definisce tutte le attività di comunicazione veicolate attraverso i media classici, per esempio Tv, radio, stampa, affissioni.

Account

È l'anello di congiunzione tra agenzia e cliente. Da una parte, è il portavoce degli obiettivi di comunicazione del cliente. Dall'altra, rappresenta, presso quest'ultimo, tutti i reparti dell'agenzia.

Address

Indirizzo che identifica la locazione di un computer collegato a Internet. Vedi anche URL

Advertising

Sinonimo di "Pubblicità". Altri sinonimi, non più utilizzati attualmente, sono: reclame e propaganda.

Affissione

È uno dei classici media pubblicitari; può essere statica (poster, stendardi) o dinamica (tram, autobus).

Art buyer

Un tempo era il trovaroba, la persona che in agenzia aveva il compito di raccogliere tutti gli oggetti necessari alla realizzazione di una campagna. Oggi, rappresenta il tramite fra il reparto creativo e i suoi abituali fornitori: fotografi, illustratori ecc.

Art director

Lavora in coppia con il copywriter, insieme al quale è ideatore delle campagne, curando in particolare il lato visuale. Impaginazione, scelta delle immagini, dei fotografi e degli illustratori sono alcuni dei principali aspetti che il suo ruolo ricopre.

Attachment

Funzione fornita da tutti i programmi di posta elettronica che consente di inviare a tutti gli utenti collegati alla Rete oltre al documento scritto anche immagini, suoni, testi archiviati sottoforma di files.

AVI

Audio/Video Interlaced : audio/video interlacciati. Estensione dei file di video digitale creati con questo standard messo a punto dalla Microsoft.

Backup

Raccolta di file duplicati per essere conservati su un supporto diverso da quello usato normalmente. In caso di danneggiamento del supporto primario, il backup consente di recuperare le informazioni preventivamente memorizzate. Il backup deve essere svolto periodicamente, con frequenza proporzionale all'attività svolta sui file.

Below the line

Espressione inglese che definisce tutte le attività di comunicazione che non usano i media classici, ma che sono veicolate attraverso sponsorizzazioni, attività di promozione, relazioni pubbliche e direct marketing.

Blog

Termine inglese nato dalla contrazione tra web e log (giornale, diario). I blog sono siti personali, di solito a tema, dove le annotazioni (post) inserite dall'autore sono presentate in ordine cronologico.

Brand

L'insieme di nomi o segni distintivi attraversi i quali una azienda contraddistingue un suo prodotto per differenziarlo da altri. Letteralmente vuol dire "marca" o "marchio di fabbrica"

Brand Awareness

Capacità da parte dei consumatori di riconoscere un marchio (brand) e di associarlo ad un determinato prodotto (prodotti, linea di prodotti o impresa stessa). La brand awareness può essere rilevata e misurata attraverso una determinata analisi di mercato.

Brand image

Immagine di marca: identifica l'immagine della marca, ovvero la sintesi delle opinioni che il consumatore/pubblico ha su una determinata marca/brand

Brand strategy

Si riferisce a tutti gli elementi che riguardano la gestione della marca/brand dal suo packaging alla sua distribuzione. È alla base del piano di marketing

Brandling

Procedimento attraverso il quale l'azienda differenzia il proprio prodotto da altri similari, grazie all'utilizzo di nomi o simboli distintivi funzionali a trasferire i valori tangibili e quelli intangibili del prodotto stesso.

Browser

Programma di navigazione che consente di visualizzare le pagine compilate in codice HTML presenti sul Web.

Cache

Sottocartella della directory dove è localizzato il programma di navigazione in cui vengono memorizzati temporaneamente sul disco fisso tutti gli elementi che compongono le pagine dei siti oggetto della navigazione, al fine di velocizzarne il caricamento nel caso di una loro rivisitazione.

Cookie

Programmi (più o meno nascosti) attraverso i quali le società e i server interessati monitorizzano i siti visitati dall' utente nel corso della navigazione.

Cluster

Tipologia di persone/consumatori appartenenti alla stessa categoria: es. i teen-agers, le casalinghe, i giovani ecc.

Competitor

Con tale termine si identificano le aziende che operano in uno stesso mercato attraverso l'offerta di prodotti che soddisfano bisogni similari dei consumatori. Per questo motivo in quel determinato mercato si fanno concorrenza fra loro.

Copywriter

Termine inglese con cui si definisce colui che scrive i testi di una campagna pubblicitaria, sulla base di un progetto ricevuto. Lavora a fianco dell'art director.

Customer driver

Espressione inglese che indica una cultura aziendale orientata al cliente.

Customer orientation

Espressione inglese che indica la capacità dell'organizzazione di rispondere, e magari in alcuni casi superare, le aspettative del cliente.

Customer retention

Strategie di marketing orientate a migliorare il "trattenimento" dei clienti, ad aumentarne la fedeltà rispetto ai prodotti/servizi dell'azienda.

Customer satisfaction

Espressione inglese che indica la soddisfazione del cliente. Risultato di un processo valutativo costituito dalla misura in cui le aspettative dell'acquirente sono soddisfatte dal bene o dal servizio acquisito. Il grado di soddisfazione del cliente determina:

  • la ripetizione dell'acquisto;
  • l'espressione di un giudizio favorevole nei confronti dell'impresa;
  • l'acquisizione di un giudizio favorevole nei confronti dell'impresa.

Direct e-mailing

Termine inglese che indica una forma di marketing diretto che utilizza la posta elettronica come mezzo di comunicazione e di promozione.

Diversity management

Espressione inglese che indica una politica di gestione aziendale che ha lo scopo di valorizzare e utilizzare pienamente il contributo, unico, che ciascuna persona può portare per il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Dominio

Nome col quale si identifica il fornitore del servizio Internet, il quale può essere un semplice fornitore di accesso, ma anche una singola casa commerciale o organizzazione di qualsiasi natura che voglia essere sulla Rete col proprio nome identificativo sull' URL.

Download

Letteralmente "scaricare". Operazione che consiste nel trasferire file da un altro computer al proprio attraverso il collegamento con un modem. (Vedi anche FTP).

E-commerce (commercio elettronico)

Transazioni e operazioni commerciali effettuate tramite Internet e/o strumenti funzionali allo sviluppo dell'e-business.

E-mail

Messaggio in formato elettronico composto al computer e trasmesso via modem a un altro computer utilizzando una rete locale o Internet.

emoticon

Serie di caratteri (lettere, punteggiatura e numeri) che, uniti, disegnano espressioni facciali stilizzate per esprimere visivamente vari stati d'animo: scherzo, tristezza, gioia ecc.

Extranet

Applicazione e architettura di una rete complessa che consente a un'azienda di comunicare con soggetti esterni (anche geograficamente lontani) con i quali deve con regolarità scambiare dati o informazioni (agenti, fornitori, clienti ecc.).

Feedback

Dall'inglese "segnale di ritorno". Comportamento reattivo del destinatario di un messaggio scritto o visivo. Una valutazione attenta dei feedback permette all'emittente di migliorare costantemente l'efficacia e la qualità della comunicazione. Indica la dichiarazione di un riscontro, una risposta, un commento al messaggio inviato da una fonte emittente.

Firewall

Letteralmente : barriera anti-fuoco. Indica un sistema che consente a un computer connesso in rete di accettare solo gli accessi da parte di computer autorizzati e di escludere tutti gli altri

FTP

File Transfer Protocol : Protocollo di Trasferimento File. Programma e protocollo di trasmissione dei files da un computer remoto sul proprio computer via modem. Viene usato quando si scaricano programmi prelevandoli da un sito Internet che li mette a disposizione. Si definisce anonimo (anonymous FTP) quando alla eventuale richiesta di qualificarsi non serve una password e il nome ma si digita "anonymous". I server FTP sono una componente autonoma rispetto a quelli WWW (World Wide Web). Quest'ultimi utilizzano infatti il protocollo HTTP, mentre quello FTP consente solo di visualizzare l'elenco delle cartelle (directory) e dei files senza nessuna componente grafica o multimediale.

Gif

Graphics Interchange Format : formato di interscambio per la grafica. Formato di compressione delle immagini molto diffuso su Internet insieme all'altro formato JPEG.

Globalizzazione

Termine che indica la realizzazione di un mercato di dimensioni mondiali, risultato di una serie di dinamiche quali lo sviluppo delle tecnologie di comunicazione e di transazione, la standardizzazione dei prodotti e il livellamento dei bisogni dei consumatori.

HTML

Hyper Text Markup Language : linguaggio per la codifica degli ipertesti mediante marcatori. Tipo di linguaggio che attraverso opportuni marcatori (tag) permette al programma di navigazione (browser) di visualizzare la pagina completa di immagini grafiche, collegamenti (links) e formattazioni di testo e paragrafi.

HTTP

Hyper Text Transfer Protocol : protocollo di traferimento di ipertesti. Costituisce il sistema principale con cui si effettuano i collegamenti in Internet che permettono lo scambio e l'acquisizione delle pagine ipertestuali scritte in linguaggio HTML. Tale protocollo consta di quattro azioni : connessione col server che contiene il documento, richiesta dello specifico documento, recupero della pagina ipertestuale che verrà visualizzata dal browser, chiusura della connessione. Questo ciclo viene compiuto per ogni pagina richiesta e la visualizzazione delle varie fasi è visibile mediante appositi messaggi che vengono visualizzati dal programma di navigazione ( ad es. connecting to..., transferring... ecc.ecc.) su di una parte della finestra che prende il nome di barra di stato.

JPEG

Joint Photographic Experts Group : comitato unitario degli esperti fotografici, il quale ha messo a punto uno standard di compressione delle immagini digitali che riduce di molto le dimensioni delle stesse e quindi lo spazio occupato sul disco. I file di immagini così compressi hanno estensione .JPG e assieme a quelli con estensione .GIF (altra tecnica di compressione) sono molto diffusi in Internet.

Internet of things

Internet of Things - letteralmente “Internet degli oggetti” - è l’espressione utilizzata ormai da qualche anno per definire la rete delle apparecchiature e dei dispositivi, diversi dai computer, connessi a Internet: possono essere sensori per il fitness, automobili, radio, impianti di climatizzazione, ma anche elettrodomestici, lampadine, telecamere, pezzi d’arredamento, container per il trasporto delle merci. Insomma qualunque dispositivo elettronico equipaggiato con un software che gli permetta di scambiare dati con altri oggetti connessi.

Intranet

Applicazione e architettura di rete complessa interna all’azienda, che consente alla stessa di comunicare con dipendenti, filiali ecc.

IP (Internet Protocol)

Codice di comunicazione, protocollo standard, attraverso il quale i computer dialogano su Internet.

ipertesto

Testo articolato nel quale sono presenti collegamenti con altri testi, immagini o parole, raggiungibili attraverso l'attivazione di parole chiave, dette "link".

Kidult

Neologismo inglese che indica la cosiddetta "generazione Peter Pan", ovvero una generazione che vuole conservare le capacità di sognare, di giocare, di fuggire dalle responsabilità tipiche della vita adulta.

link

Parola o immagine all’interno di un documento ipertestuale che, quando cliccata, trasporta in un'altra parte del documento o in un altro documento.

login

Inserimento del nominativo necessario all'esecuzione di una procedura di accesso a un sistema.

loop

Ripetizione di una sequenza di immagini. Utilizzato per l'animazione dei banner.

lurker

Chi osserva e consulta le informazioni in rete (specie all'interno di una mailing list o di un newsgroup) senza partecipare alle discussioni.

mailbox

Casella di posta elettronica.

mailing list

Lista di indirizzi, creata e usata per inviare messaggi circolari a mezzo di posta elettronica.

mailserver

Computer centrale per la gestione e la consultazione della posta elettronica.

Marketing

Specifica disciplina funzionale a ottimizzare la commercializzazione di prodotti o servizi. Si concretizza attraverso l'individuazione ed il sollecito dei bisogni dei consumatori associata alla proposta di prodotti o servizi idonei per il soddisfacimento dei bisogni stessi. Si occupa pertanto di tutte le scelte relative al prodotto: dalle sue caratteristiche / performance, al suo prezzo, dalla comunicazione alla definizione dei canali di distribuzione.

Marketing business to business (B2B)

Espressione inglese che fa riferimento ai rapporti tra le organizzazioni operanti nel mercato industriale, costituito da tutti i soggetti che acquistano beni e servizi per impiegarli nella produzione di altri beni e servizi, destinati a essere poi ceduti attraverso varie modalità (vendita, noleggio, servizi all'impresa ecc.). In questo mercato, acquirente e venditore perseguono gli stessi obiettivi e generalmente presentano strutture organizzative e processi decisionali analoghi.

Marketing business to consumer (B2C)

Espressione inglese che indica l'insieme delle transazioni commerciali di beni e servizi tra imprese e consumatori finali. Acquirente e venditore perseguono due obiettivi diversi: il primo ricerca la soddisfazione di un bisogno specifico e personale mentre il secondo intende generare il profitto. È un mercato eterogeneo, composto da una varietà di soggetti con caratteristiche e necessità diverse, che implicano un comportamento d'acquisto differente.

Marketing esperienziale

Strategia di marketing che abbraccia la visione del consumo come esperienza, in cui il processo d'acquisto di un bene/servizio si fonde con gli stimoli percettivi, sensoriali ed emozionali di chi acquista.

Marketing one to one (1to1)

Espressione inglese che indica il principio di marketing secondo cui ogni cliente va considerato in modo unico e speciale e si concretizza nella personalizzazione dell'offerta aziendale (prodotto, prezzo... ) sul singolo cliente (tramite un rapporto "uno a uno" con il venditore).

Marketing relazionale

Marketing riferito alle attività dirette a creare, mantenere e rafforzare le relazioni con i clienti e con le varie categorie di intermediari e di operatori, in grado di influenzare direttamente o indirettamente la domanda dei prodotti e dei servizi dell'impresa.

Marketing tribale

Strategia di marketing che ha l'obiettivo di creare una comunità collegata al prodotto o servizio che si intende promuovere. Si basa sul sentimento comunitario che i consumatori sviluppano come risposta a una scelta vincente della strategia e dei prodotti appositamente studiati per creare delle comunità e supportarne lo sviluppo e l'autoriconoscimento.

Marketing virale

Strategia di marketing non convenzionale che sfrutta la capacità comunicativa di pochi soggetti interessati per trasmettere il messaggio a un numero esponenziale di utenti finali. È un passaparola evoluto, che sfrutta l'originalità di un'idea e la sua capacità di diffondersi come un virus, "contagiando", attraverso il rapido passaparola, il più ampio numero possibile di consumatori

Media off line

Espressione inglese che indica qualsiasi mezzo di comunicazione che non è connesso a un sistema ospite o alla rete (Internet). Sono esempi di media off-line tutti i media su carta stampata

Mystery shopping

Espressione inglese che indica il meccanismo promozionale con cui un produttore contatta un certo numero di rivenditori mediante il proprio personale in incognito, che si presenta nei punti vendita come falso acquirente. I rivenditori che risultano in possesso dei requisiti stabiliti ricevono premi o altre forme di incentivazione.

modem

Strumento che consente a un computer di collegarsi, via telefono, ad altri computer per lo scambio di informazioni. Esso svolge due operazioni fondamentali per la trasmissione dei dati: la modulazione e la demodulazione. In pratica, è compito del modem permettere ai dati elettronici di un computer, i bit, di viaggiare sulle normali linee telefoniche, concepite per trasportare segnali in forma vocale.

motore di ricerca

Strumento per effettuare ricerche e recuperare informazioni su Internet. Quando viene interrogato, il motore di ricerca fornisce elenchi di link corrispondenti a una determinata interrogazione.

MP3

File musicali di alta qualità e piccole dimensioni, adatti all'utilizzo su Internet.

multimedia

Integrazione di dati di diversa natura (testo, audio, grafica, video) su un unico supporto.

Network

Rete : così si definisce ogni insieme di computer collegati tra loro. Può essere locale (LAN) o estesa come Internet.

NA (Naming Authority)

Organismo che stabilisce le procedure operative e il regolamento in base al quale vengono effettuate le registrazioni dei Domini.

netiquette

Letteralmente "galateo della rete". Con questo termine si intendono tutte le norme, non scritte ma raccomandabili, che regolano i rapporti su Internet.

newsgroup

Grande "bacheca" virtuale, gruppo di discussione, in cui vengono trattati argomenti di tutti i tipi, accessibili a chiunque abbia un collegamento alla Rete.

NNTP (Network News Transfer Protocol)

Linguaggio utilizzato tra i computer connessi alla Rete per lo scambio di articoli di newsgroups.

NOC (Network Operating Center)

Sede operativa centrale dove sono posizionati i server e i nodi di collegamento più importanti.

nodo

Elemento di base della rete, in pratica ogni singolo computer a essa collegato.

nome utente (Username)

Identificativo con il quale si accede alle risorse o a un sistema. Il nome utente e la password rappresentano le credenziali di un utente con un account.

Packaging

Gli elementi necessari per rendere riconoscibile e attraente un determinato prodotto agli occhi del consumatore: la sua confezione, la sua struttura, la sua etichetta, il suo imballaggio.

Peer to peer (P2P)

Peer significa pari/stesso grado. Quando è usato in comunicazione indica una relazione tra persone di pari livello o grado

Performance

Termine inglese che indica i risultati generali dell'impresa esprimibili secondo differenti modalità:

  • risultati economico-finanziari;
  • risultati competitivi;
  • risultati sociali;
  • tasso di sviluppo.

Pixel

Il più piccolo degli elementi che compongono l'immagine in uno schermo.

plug-in

Software che può essere integrato in un'applicazione più grande per fornire ulteriori funzionalità. Ad esempio nei browser si possono inserire dei plug-in per eseguire file (soprattutto di animazione) altrimenti non riconosciuti.

popup

Finestra di piccole dimensioni che si apre sulla schermata attiva.

Premium price

Termine inglese che indica il prezzo superiore alla media di mercato che un'impresa applica a un prodotto in virtù delle strategie di differenziazione, intese a posizionare l'offerta aziendale in maniera unica e superiore rispetto alla concorrenza

Sito

Termine utilizzato per indicare ognuna delle innumerevoli risorse presenti in Internet aventi uno specifico indirizzo ( vedi URL ).

Social media

Termine inglese che indica il giornalismo autoprodotto da collaboratori dilettanti

Social network

Termine inglese che indica qualsiasi gruppo di persone connesse tra loro da diversi legami sociali, che vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro. ai vincoli familiari

Stakeholder

Termine inglese che indica i soggetti "portatori di interessi" nei confronti di un'azienda o di un progetto. Sono esempi di stakeholder i clienti, i fornitori. i finanziatori (banche), i collaboratori, ma anche gruppi di interesse esterni, come i residenti di aree limitrofe all'azienda o gruppi di interesse locali

streaming

Tecnologia che permette di visualizzare sequenze di immagini tipo video.

URL

Uniform Resource Locator : identificatore uniforme di risorse. Corrisponde all' indirizzo dei siti presenti in Internet. Ad esempio nell' URL http://www.briefinglab.com/main/glossario.htm la prima parola seguita dai due punti " : " e dai due segni " // " indica il metodo di comunicazione ( http, ftp o altro) utilizzato per accedere al server dell' Internet Provider (in questo caso la Società Sunrise) che contiene le informazioni desiderate, il cui nome (o numero identificativo) costituisce il gruppo di parole immediatamente successivo.Tutto quello che si trova dopo indica la cartella (directory) e il file contente le informazioni che appaiono sulla pagina Web. Vedi anche DNS e IP.

Zip

Estensione dei files compressi mediante il programma Pkzip. Esso è il più diffuso sistema di riduzione delle dimensioni dei file ( compressione ) presente in Internet, tanto che è entrata nel gergo informatico la parola " zippare ". Un file ridotto di dimensioni, oltre ad occupare minor spazio sul disco dove viene memorizzato, richiede minor tempo per essere trasmesso via modem. Una volta ricevuto si riporta alle dimensioni originali utilizzando il programma Pkunzip. Esiste anche la possibilità di comprimerlo in maniera tale che il file si scompatti al momento della sua installazione (file compresso autoesplodente).

Web 2.0

Termine usato per indicare un generico stato di evoluzione di Internet e in particolare del World Wide Web. I propositori del termine Web 2.0 affermano che questo differisce dal concetto iniziale di web, retroattivamente etichettato Web 1.0, perché si discosta dai classici siti web statici, dall'e-mail, dall'uso dei motori di ricerca, dalla navigazione lineare e propone un World Wide Web più dinamico e interattivo.

Web 4.0

La popolarità del Web 2.0 ha portato a pensare alle possibili evoluzioni del Web in termini di “nuove versioni”, classificate con i termini Web 3.0 e Web 4.0. In questa successione di “versioni” si delinea un processo che mette al centro il valore della conoscenza e della collaborazione tra persone, e fa del Web sempre meno un “mondo alternativo” da guardare attraverso un computer e sempre più uno strumento di servizio totalmente integrato con la realtà e le attività di ciascuno.

Word of mouth

Gergo tecnico che indica il passa parola su cui si basa la strategia di viral marketing.

Word of web

Gergo tecnico che indica il passa parola diffuso sul web

World Wide Web (WWW)

Ragnatela mondiale. La principale area in cui è suddiviso Internet, in cui è possibile accedere a documenti ipertestuali, mediante il protocollo HTTP, memorizzati su milioni di computer sparsi in un' area mondiale e collegati tra loro. Anche detta WEB, W3 o Rete.