È ancora in versione “beta”, il che significa che Google lo sta testando, ma è già online e a disposizione di tutti.

A cosa serve Google Dataset Search?
Il nuovo motore di ricerca di Google fa proprio quello che promette nel nome: cerca dati.

Il nuovo Google Dataset Search permetterà agli utenti di atterrare, con la loro ricerca, direttamente sulle le pagine di archiviazione dei dati e di scaricarli.

Cosa si trova?
I dataset estrapolati dalla ricerca di Google appartengono a settori diversi: scienze sociali e demografici, ambiente (clima, terremoti), dati scientifici o culturali (musei). Tra gli autori di queste “pagine dati” ci sono governi ma anche enti scientifici e testate giornalistiche.

Perché?
La novità perfeziona la direzione già presa da Google di dare importanza ai dati nelle ricerche delle utenti. In particolare Dataset Search è pensato per favorire i ricercatori di ogni settore, facilitando non solo la loro ricerca (e acquisizione) del materiale ma anche la selezione delle fonti.
Ancora una volta Google impone delle regole che è bene che gli sviluppatori dei siti web conoscano se desiderano essere trovati dal motore di ricerca.
Le regole della SEO (search engine optimization) cambiano ed evolvono di giorno in giorno.

Perdere un aggiornamento significa perdere posizioni nelle pagine mostrate dalle ricerche on line.

Per questo nel Briefinglab ci impegniamo a seguire i clienti anche con piani che prevedano aggiornamenti costanti della loro presenza on line, senza abbandonarli dopo la messa on line dei prodotti.

Se vuoi te ne parliamo di persona >>