E-commerce: contributo a fondo perduto del 70%

E-commerce: contributo a fondo perduto del 70%

Il BANDO E-COMMERCE 2020, nuovi mercati per le imprese lombarde, è frutto di un ACCORDO tra Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia, volto a promuovere lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo.
 

Sviluppo dei mercati esteri: l’ecommerce come alternativa alle fiere di settore

Nel contesto di emergenza emerso dopo l’epidemia COVID-19, che ha spostato e cancellato numerose delle fiere di settore indispensabili all’industria, Regione Lombardia e le Camere di Commercio della Regione hanno individuato nello sviluppo di piattaforme cross border (B2B e/o B2C) e/o sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile) una delle alternative per l’incentivazione del business.
 

A chi è destinato il contributo?

Il contributo a fondo perduto è destinato a micro, piccole e medie imprese (MPMI) con almeno una sede operativa attiva in Lombardia.

Possono presentare domanda di partecipazione le imprese che siano in possesso dei seguenti requisiti (elenco completo nel bando):

a) essere micro, piccola o media impresa;

b) avere una sede operativa in Lombardia almeno al momento dell’erogazione del contributo;

c) avere la sede operativa iscritta e attiva al Registro Imprese delle Camere di Commercio della Lombardia al momento dell’erogazione del contributo;

d) non avere ricevuto finanziamenti a fondo perduto su bandi regionali o camerali per le medesime spese;

e) essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale;

f) non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi situazione equivalente secondo la normativa vigente;

g) non trovarsi in difficoltà, ai sensi dell'articolo 2, punto 18 del Reg (UE) n. 651/2014 della Commissione, alla data del 31 dicembre 2019 (in caso di contributo concesso nel rispetto della decisione della Commissione Europea C(2020) 3482 final del 21 maggio 2020 sul regime quadro numerato come aiuto SA.57021);

h) avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza), soci e tutti i soggetti indicati all’art. 85 del D.lgs. 06/09/2011, n. 159 per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall'art. 67 del medesimo D. Lgs. 06/09/2011, n. 159 (c.d. Codice delle leggi antimafia);

i) essere in regola con i versamenti contributivi, la verifica sarà effettuata a mezzo DURC;

j) non avere forniture in essere con una delle Camere di Commercio lombarde, ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135.

 

Per quali interventi il contributo a fondo perduto è valido?

Le aziende potranno presentare progetti relativi all’apertura e/o al consolidamento di un canale commerciale per l’export dei propri prodotti tramite l’accesso a servizi specializzati per la vendita online B2B e/o B2C.

I servizi potranno essere:

  • forniti da terze parti, che siano retailer, marketplace o servizi di vendita privata, a condizione che la transazione commerciale avvenga tra l’azienda e l’acquirente finale;
  • realizzati all’interno del portale aziendale proprietario (sito web – ecommerce).

 

IMPORTANTE: nel caso in cui la tipologia di prodotti e/o i mercati di riferimento rendano impossibile o non conveniente l’effettuazione delle transazioni commerciali online, il portale e-commerce dovrà quanto meno permettere la possibilità di richiedere un preventivo o un ordine di acquisto.

 

Spese ammissibili:

a) accesso ai servizi di vendita online sui canali prescelti (tariffe di registrazione ed eventuali quote determinate in percentuale sulle transazioni effettivamente realizzate, sostenute durante il periodo di validità del progetto);

b) analisi di fattibilità del progetto, con particolare riferimento alle esigenze di adeguamento amministrativo, organizzativo, formativo, logistico, di acquisizione di strumenti e servizi;

c) organizzazione di interventi specifici di formazione del personale (fino a un limite massimo del 20% della somma delle restanti voci di spesa ad esclusione della voce l));

d) acquisizione ed utilizzo di forme di smart payment;

e) realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale export digitale, con specifico riferimento al portafoglio prodotti, ai mercati esteri e ai siti di vendita online prescelti (p.e.: predisposizione delle schede prodotto nonché di tutorial, gallery fotografiche, webinar, per la presentazione degli articoli e relative traduzioni in lingua);

f) progettazione, sviluppo e/o manutenzione di sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile), anche per quanto riguarda la sincronizzazione con canali marketplace forniti da soggetti terzi;

g) progettazione, sviluppo e/o manutenzione di piattaforme di AR Business commerce, ad esempio simulatori 3D olografici che permettano di visualizzare gli ambienti (es. per mostrare la propria azienda: dotazione tecnologica, parco macchine...), servizi, lavorazioni e prodotti (visualizzando i dati tecnici di interesse, esempi di lavorazioni effettuate, etc..);

h) sostegno al posizionamento dell’offerta sui canali commerciali digitali prescelti verso i mercati esteri selezionati;

i) automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web (API – Application Programming Interface);

j) raccordo tra le funzionalità operative del canale digitale di vendita prescelto e i propri sistemi CRM;

k) protezione e/o registrazione dei marchi e/o degli articoli compresi nel portafoglio prodotti nei mercati di destinazione prescelti;

l) campagna digital marketing ed attività di promozione sui canali digitali (fino un limite massimo del 20% della somma delle restanti voci di spesa ad esclusione della voce c)).
 

Valore del contributo

Il contributo copre il 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 10.000 euro, a partire da una spesa minima di 4.000 euro.
 

Presentazione delle domande per la richiesta del contributo ecommerce

Le domande di partecipazione possono essere trasmesse solo in modalità telematica, con firma digitale, tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it dalle ore 10.00 del 25 giugno 2020 alle ore 12.00 dell’11 settembre 2020.

Attenzione: per accedere al sito http://webtelemaco.infocamere.it  è necessario registrarsi al sito www.registroimprese.it almeno 48 ore prima della chiusura del domanda di contributo.

Una volta ottenute le credenziali:

1. collegarsi al sito http://webtelemaco.infocamere.it;

2. cliccare su:

a. Sportello Pratiche,

b. Servizi e-gov,

c. Contributi alle imprese,

d. Accedi,

e. Inserire user e password;

Siamo a disposizione per la realizzazione del tuo ecommerce (sito web o app mobile), per l’ottimizzazione del tuo sito internet, per la progettazione, sviluppo e/o manutenzione della tua piattaforma di AR Business commerce, oltre che per la campagna digital marketing ed attività di promozione sui canali digitali del tuo marketplace.
 

Per approfondimenti dal punto di vista fiscale o procedurale potete consultare il sito di Unioncamere Lombardia
 

Vai al bando completo
 

Contattaci!